LEONE
LEONE

Un proverbio afferma: “Quando tanti leoni si riuniscono, il bel tempo sta arrivando”.  

Calorosi, drammatici, generosi: i Leoni stanno magnificamente al centro del palcoscenico, felici di essere notati e soddisfatti di raccogliere applausi sia per la vivace parlantina sia per i gesti eclatanti.  Possono contare su notevole forza vitale da cui sono sostenuti nell’affrontare le sfide della vita.

Il pianeta del Leone è il SOLE, infatti brillano di luce propria e accettano malvolentieri un ruolo di secondo piano.  Ama calcare le scene, mettersi in mostra, ricevere applausi a scena aperta, sempre convinti di non aver nulla da nascondere anzi:  fanno e dicono tutto alla luce del Sole.  Come il Sole astro, possono subire tempeste o “eclissi”, ma sebbene oscurati da personalità momentaneamente più in vista di loro, la loro uscita di scena dura poco.

Talvolta decidono di“eclissarsi” per i motivi più strani, se ad esempio si sentono pubblicamente offesi, oppure quando sono stanchi di “fare spettacolo” e stare sotto gli occhi di molti, o ancora quando vogliono evitare discussioni sgradevoli perché non sanno come difendere le loro posizioni.  In genere, hanno bisogno di tempo per recuperare energie dopo una sconfitta.

Sono molto orgogliosi e faticano ad accettare critiche in pubblico, specie quando qualcuno mette in dubbio il loro valore morale e lealtà. Hanno sempre una ragione a sostegno del loro comportamento, ma non sempre hanno reazioni rapide perché tendenzialmente non considerano la possibilità di essere dalla parte del torto o di avere dei nemici.  E’ possibile scambiare la loro sicurezza e autostima per presunzione.  E’ vero però che, a volte, oscurano tutti gli altri con la loro esuberanza o invadenza.

Dopo le eclissi, i Leone ritornano sulla scena con maggiore coraggio e fulgente bellezza, mostrando l’innato carisma agli ammiratori e seguaci che li circondano perché i LEONE sono protettivi, generosi, simpatici, allegri e coinvolgenti.

I Leone con pianeti in cancro o in vergine sono più riservati e meno esibizionisti, ma tutti i leoni cercano il meglio per loro e per chi amano, esempio acquistando o regalando oggetti prestigiosi, gratificano lo stuolo di ammiratori con sorrisi e abbracci calorosi, sono un punto stabile e di riferimento per il loro gruppo.  Nonostante questo, sono poche le persone che i Leoni considerano veri amici.  Perché?

Alcuni considerano il leone come un punto luminoso che, con il passare degli anni, si allarga nello spazio fino a diventare un cerchio sempre più esteso e luminoso.  Infatti il pianeta che domina il segno è il sole la cui grafia è un cerchio con un punto al centro.   Negli anni, l’amico del cuore diventa il gruppo del cuore.   Il confronto è soprattutto sul piano artistico, sulla abilità dialettica discorsiva oratoria.

I leoni, se capiscono di essere messi in gabbie,  cercano immediatamente una via di fuga.  E di solito riescono nell’intento, si rendono imprendibili e introvabili.

INCONTRI E SCONTRI

I Leone aiutano volentieri gli amici, ma come gli Acquari eviteranno di essere  imprigionato in ritmi e schemi stabiliti da altri. Al contrario degli Acquario, però, faticano a cambiare gruppo.

Con gli Arieti e i Sagittari hanno in comune la capacità di trasmettere coraggio, ottimismo, vitalità per affrontare e vincere ogni tipo di paura o nemico.  Però gli ariete cambiano spesso meta sono troppo veloce per i loro gusti,  i Sagittari sono pungenti e – pur non volendo – possono farli sentire inadeguati.  Comunque insieme si fanno grandi risate.

Sono felice di sentirsi ammirati, ascoltati e seguiti da Gemelli e Pesci, perché essendo segni doppi li alimentano con una grande quantità di informazioni ed emozioni.  A volte faranno a gara a chi parla di più o inventa la “bugia” più divertente. Buona amicizia coi primi, produttivi rapporti quotidiani con i secondi velati da una nota di mistero e storie da scoprire.

Vergine e Cancro sono segni attigui per cui facilmente hanno qualche pianeta in questi segni e condividono sentimenti o modi di pensare.  I Leoni non devono sottovalutare la forza dei cancro che difficilmente si sottomettono al leone e, i cancro, hanno inaspettati cambi di umore.  Le vergine invece sanno mettersi al servizio dei Leone, ma solo quando i Leone non sono prepotenti.

Bilance e Capricorno sono entrambi dominati da Saturno e il Sole del Leone li riscalda, li ammorbidisce, li circonda con esuberanza.  Però I Leone non approvano il loro senso del dovere e li preferirebbe più spontanei e giocosi, meno critici.   Da parte loro, Bilance e Capricorno talvolta vorrebbero che i Leone fossero più maturi e rispettosi.

Il “veleno” degli Scorpione fa molto male ai Leone che possono trovarsi espulso dal gruppo dello scorpione proprio quando pensano di dominarlo. La loro relazione dipende in buona parte dalla onestà e rispetto dei reciproci segreti, dalla capacità di trovare argomenti di conversazione perché ad entrambi piace raccontare.

I toro non amano particolarmente i Leone, anche se ne ammira le doti artistiche, la capacità di auto incensarsi.  Rispettano e ammirano la capacità leonina di dirigere i figli.  Tra Leone e Toro si instaura una intesa amichevole, possono aiutarsi ad avere un equilibrio emotivo stabile moderando entrambi gli eccessi del loro carattere, tipo la gelosia e certe sfrenate spese per i vizietti personali. La frequentazione li spinge ad essere più autonomi.

In un ambiente nuovo, i leone si presentano con spavalderia, cercano la persona con cui sintonizzarsi e poco alla volta si conquista l’ammirazione collettiva.

Quando la situazione esterna, sociale, pubblica non offre eventi notevoli a cui partecipare… il Leone preferisce dormire o godersi la stretta famiglia composta da umani e animali.

Tra i punti deboli del leone c’è  la schiena.  Essere colpito alle spalle (in senso reale fisico o metaforico come nel caso di un tradimento da parte di un amico)  è la peggior situazione in cui vorrebbe trovarsi.  Non capisce come lo si possa tradire dopo aver dimostrato di possedere valore morale,  coraggio in battaglia, sincerità affettiva, disponibilità e generosità.  Soffre per la mancanza di gratitudine: gli sforzi (di questo è super convinto ogni leone) devono essere adeguatamente ricompensati.

NON AMA… mettere in ordine, parlare dei suoi difetti e manchevolezze, avere qualcuno che lo spinge a fare in fretta, fare qualcosa che non gli dà gloria ed è visto da pochi, alzarsi all’alba anche se per amore puiò fare tutto.

Non colpite alle spalle un leone, si vendicherà, siatene sicuri. Lo farà a modo suo.    Ci sono leoni che “lavano le offese” con piccinerie, gossip pesanti, offendendo davanti a terze persone;  altri leoni, QUELLI PIù EVOLUTI,  preferiscono “oscurare” l’avversario dimostrandosi superiori, acquistando gloria e migliorandosi sempre di più.

SIAMO SICURI CHE TUTTI I LEONI SIANO CREATIVI?

Assolutamente sì. La creatività è parte integrante della loro personalità.  Hanno l’urgenza interiore di esprimere le emozioni attraverso l’arte, con pennelli, con la scrittura   o la fotografia, suonando cantando ballando dirigendo orchestre.    Siamo circondati da attori e registi del segno, drammatici e/o comici, divertenti e/o molto impegnati,  in ogni caso sanno come trasmettere in modo efficace le passioni del cuore umano e animale.

Sono ottimi organizzatori di feste, perché amano la celebrazione collettiva e sono felici di essere maestri di cerimonia.

La loro regalità proviene dall’essere un misto di recita e spontaneità, amore proprio e intelligenza, auto-sicurezza e calore umano.

Il ruggito del Leone è riconoscibile anche quando parla sottovoce.  Volente o no,  si aggiudica la scena, crea situazioni, si gode il momento… e poi scappa.  Il Riposo gli è essenziale per tornare a brillare il giorno dopo.