Lettere e Pianeti di Oriana Fallaci

Si riporta che Oriana Fallaci scrisse: “La vita ha 4 sensi: Amare, soffrire, lottare e vincere.  Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Ama molto, soffri poco, lotta tanto, vinci sempre”.

Analizzando le iniziali, che sono più d’impatto delle altre lettere del nome e cognome, la lettera F è associata al segno del cancro e, per coincidenza, è il segno zodiacale del suo sole essendo nata il . L’iniziale del nome, invece, lettera O è assimilabile alle qualità o caratteristiche dello scorpione. Amore e lotte sono i temi principali soprattutto dello Scorpione e sappiamo bene che il Nome distingue la persona più del cognome perché il cognome parla soprattutto delle caratteristiche da cui proveniamo, la nostra eredità sia come geni DNA sia come cultura di partenza.  A origini, amore per la famiglia e la patria, difesa della propria identità e interiorità (lettera F), ai aggiunge la lettera L che dona precisione, amore per la letteratura, puntigliosità, elaborazione mentale.

I suoi libri più famosi sono legati alla maternità, alla appartenenza, ad un modo di vivere ricco di intense passioni, forza di Marte (azione) congiunto a Nettuno (ideali), il nodo lunare congiunto a Venere indica legami indistruttibili che si rinforzano con il tempo (toro).

Una frase tipica dei soggetti dominati dal quarto segno dello zodiaco il Cancro  dove Oriana ha il sole essendo nata i 29 giugno del 1929 , è “La mia vita è un romanzo”.       La sua visione “soggettiva” è formata da interviste, ricerca, ascolti, domande.  Cercò di penetrare il mistero dell’animo di chi ebbe di fronte e  il mistero dell’esistenza, in un continuum passare dal personale al politico al personale, evoluzione continua e perenne, abbastanza tipico di chi ha la lettera O come iniziale o prima vocale del nome, oppure pianeti significativi in scorpione o in casa ottava.

La lettera O parla anche di erotismo, amore per il lontano (compresa la telepatia), mente aperta agli impulsi che arrivano dal mondo esterno, condivisione e passioni travolgenti dovute ad emozioni talvolta così intense e potenti da essere arginate, forse, solo da fogli di carta su cui scrivere, riversare il mare interno.  Agli impulsi orali, più tipici dei soggetti toro e della lettera C (nel cognome), si contrappongono e assimilano impulsi anali, piacere ed elaborazione, politica e privato, espulsione del negativo che potrebbe inquinare l’anima e la società intera.

Nelle poche righe sopra riportate, la sofferenza è riconducibile alla lettera R , assimilabile al segno del capricorno, che tutti conosciamo come capace di avanzare lentamente, con pazienza, coraggio, in un processo di introversione – riflessione – espressione creativa (Marte in leone) .  Step by step, gradino dopo gradino, non in modo appariscente, piuttosto nella solitudine, tra mille peripezie e difficoltà durante l’infanzia e la prima giovinezza.  Del capricorno è la capacità di vincere per meriti personali e non per fortuna, la fortuna è più in sintonia con la lettera S e il segno dell’acquario.

 

Lettere e Pianeti di Oriana Fallaci