Invito a cena sotto le Stelle

Se gli arieti e scorpioni scelgono carne e verdure alla brace, le vergini apprezzano zuppe di cereali.  Suggerimenti per la vita di tutti i giorni e inviti  “ speciali”. 

Volendo invitare la Regina-Madre, lo sanno tutti, sarebbe bastata una bottiglia di Gin, purché di Marca prestigiosa: essendo nata il 4 agosto era abitudinaria e. come tutti i Leoni, attenta al Brand.  Alla Regina Elisabetta, potreste invece offrire un buon bicchiere di vino rosso che apprezzerà sicuramente di più se proviene dalle vigne dei vostri amici.  Il Toro, infatti, apprezza cibi genuini, semplici.

Secondo il Galateo Astrologico, a cena con una Bilancia vi siederete di fronte, il Gemelli preferirà starvi di fianco.  I ristoranti fuori porta sono consigliati per i protetti da Giove e cioè toro, pesci e sagittario.  Se vi si cucinano specialità del luogo sono perfetti anche per Vergine e Scorpione.

Per l’acquario va bene un locale semplice e alla mano, meglio se molto frequentato perché pensa  “molta gente? allora si mangia bene!”

La bilancia sceglierà un ristorante disimpegnato, sicuramente molto pulito (spesso questo segno ha pianeti nel vicino segno della vergine),  con un buon servizio e personale ben educato.

I leoni adorano la pizza e pietanze dalla forma rotonda, come le tigelle con prosciutto o con una abbondante cucchiaiata di  Nutella, del resto Nanni Moretti è nato sotto questo segno.

Se volete accontentare capricorno e scorpione, portateli in una specie di grotta, luci basse, locale “di nicchia”: non amano perdere né concentrazione né controllo.  Si sentono a loro agio usando strumenti per affettare, ottima una alta bistecca o cibo marino come le ostriche.

Niente spine né ossa per chi ha sole o ascendente o luna o venere in segni d’aria cioè Acquario, Gemelli, Bilancia.

I pesci vogliono mangiare qualcosa preparato con impegno e tempo, perfette perciò ribollite, tortelli e lasagne al forno.  Devono essere cibi  molto gustosi, allegri, colorati se no si sentono in ospedale.  Proprio il contrario di certe vergini che “questo non posso… quello non mi piace…. Non lo digerisco…. Ha un profumo strano” per cui le vergini vanno sul solito conosciuto e sicuro, comunque semplice e poco elaborato.

I sagittari sono famosi per la cucina internazionale, mentre la rapidità degli arieti fa loro scegliere  fast food o take away, importante che non ci sia troppo da aspettare.   Sono attratti dalla  novità, vogliono provare e anche rischiare con spezie e sapori forti.

Per il cancro ottima la cucina casalinga, tradizionale, fosse anche solo un toast ma ben corposo e in un locale gestito in modo famigliare, raccolto, intimo. Mentre tutto il contrario per l’ariete a cui piace incontrare amici possibilmente in compagnia di quelli che diventeranno a loro volta amici.

Chi ha sole o ascendente gemelli sceglie alimenti leggeri, aperi-cene. Se poi ha pianeti personali in toro /(esempio luna o venere o ascendente) meglio piatto unico, sostanzioso e un dolce morbido o gelato per finire.

Il discorso sul cibo e sulla convivialità è diventato un mist, e cambierà notevolmente con l’arrivo di urano in toro nel 2018 e nei prossimi 7 anni. Non cambiano però i nostri bisogni fisiologici.

Sappiamo che la vergine, ad esempio,  è così pignola sul cibo perchè tende ad avere problemi di mal funzionamento degli intestini, ragiona con il corpo più che con la testa e quando si trova in situazioni che creano disagio emotivo tende a chiudersi, rischiando poi di avere colon irritabile, dissenteria e il suo contrario. E’ difficile perciò che non stia attenta a quello che mangia.

Il leone non dovrebbe mangiare così spesso carne o intingoli, meglio uscire dalla gabbia e passeggiare con il proprio branco all’aperto per scaricare rabbia o frustrazione. Oppure concedersi qualche riposino per riprendere forza..

Ariete Capricorno e Caffè sono come Sagittario e Cioccolata: difficile dire di no, ma gli alimenti eccitanti snervano e surriscaldano questi segni di fuoco (ariete e sagittario) o dominati da Marte (ariete e capricorno).

I cancri sono delicati di stomaco e vanno tendenzialmente verso i formaggi grassi che li rassicurano quando sono malinconici e tristi: il latte della mamma o della mucca del resto è sempre zuccherino e rappresenta la carezza desiderata e non richiesta.

Quando i gemelli sono svogliati,  mangiano poco,  a piccoli bocconi, potete scommetterci che sono veramente stanchi, si sono concentrati troppo su un solo argomento o una sola attività.  Abbisognano leggerezza, svago, distrazione e  potranno poi riprendere energia per mangiare qualcosa di più consistente, un uovo in camicia o sbattuto con lo zucchero. L’uovo sa di magico e di sorpresa.

Gli acquari sono tendenzialmente nervosi, si dirigono verso legumi e simili specie se hanno pianeti in capricorno, così evitano sbalzi energetici.

Come scrisse Leonardo da Vinci in un suo taccuino “Adesso smetto perché la minestra si fredda”.

Invito a cena sotto le Stelle